giovedì 30 maggio 2013

A letto con Maggie

Autrice: Jennifer Weiner
Titolo originale: In her shoes

---

Avrei voluto cominciare con: "Brutto, brutto, brutto!", poi il personaggio di una simpatica vecchina ha risollevato le sorti del romanzo.
Vicino, sempre più vicino della stessa autrice, mi era piaciuto molto, e speravo che la cosa si ripetesse con A letto con Maggie. Purtroppo, però, così non è stato: la storia è prevedibilissima sin dalle prime righe, costruita male, noiosa. Non l'ho lasciata perdere solo perché non avevo nient'altro da leggere...
Si tenta di dare un qualche spessore ai personaggi, soprattutto narrando del loro passato, ma con scarsi risultati, e quasi risulta più interessante la storyline della nonna settantenne, che quella delle due giovani nipoti protagoniste del libro.
Gli unici momenti degni di nota sono stati quelli in cui Rose si accorge che esiste un mondo al di là dello studio legale, e quello in cui Maggie si appassiona alla poesia scoprendo di non essere stupida come quasi tutti le avevano insegnato a credere.
E, naturalmente, c'è la signora Lefkowitz, la simpatica vecchina di cui parlavo, vera luce che brilla nel piattume generale del romanzo.
Non c'è nulla di divertente oltre lei, le storie d'amore delle sorelle protagoniste mancano di suscitare qualsiasi emozione e, benché prevedibilissime, saltano fuori quasi improvvisamente, come un macigno scagliato nel bel mezzo di una stanza. Nessuna attesa, aspettativa, pathos. Nulla.
E si ha l'impressione che una buona occasione per parlare, seppur in modo leggero, dei rapporti familiari - soprattutto quello tra sorelle - e della dislessia, sia andata sprecata.

---

Trama: Rose ha trent'anni e lavora come avvocato in un prestigioso studio legale di Filadelfia. Da sempre sogna di incontrare un uomo che le sciolga i capelli, le tolga gli occhiali e le dica che è bellissima. Maggie, sua sorella, di anni ne ha ventotto. Non ha un impiego fisso e scarta gli amanti come caramelle. L'esperienza più interessante del suo curriculum è la fugace apparizione della sua coscia sinistra in un video di Will Smith. Maggie, infatti, ha un corpo perfetto, ed è l'unica cosa su cui può contare. Sarebbe una star, se qualcuno avesse il buon senso di accorgersene! Le due sorelle non hanno nulla in comune, a parte il DNA e lo stesso numero di scarpe. Eppure, la sera in cui Maggie, dopo aver perso appartamento e lavoro, si presenta ubriaca a casa della sorella, Rose è costretta ad accoglierla. Tutto fila liscio o quasi, finché Rose non sorprende il suo fidanzato a letto con Maggie, completamente nuda, fatta eccezione per gli stivali. Quelli di Rose, inutile dirlo. E le conseguenze sono così sorprendenti da sconvolgere tutto ciò che le sorelle sanno - o credono di sapere - sulla vita, la famiglia, l'amore.

---

Giudizio personale: 2/5

---

Nel 2005, In her shoes è diventato un film con lo stesso titolo, sottotitolato in italiano con Se fossi lei.
La protagonista Maggie è interpretata da Cameron Diaz, mentre la sorella Rose da Toni Collette ( Harriet in Emma del 1996). Danno il volto a Jim e Simon, invece, rispettivamente Richard Burgi (Desperate Housewives) e Mark Feuerstein (Royal pains), mentre Shirley MacLaine è nonna Ella.


Soprattutto nella prima parte, la pellicola è molto aderente al romanzo, con il pregio però di essere scorrevole e a volte divertente. La seconda parte è invece leggermente diversa, manca l'episodio di Maggie a Princeton, ma è scritta molto bene, e mi è piaciuto il modo in cui gli sceneggiatori hanno inserito gli elementi importanti (la scoperta della poesia da parte di Maggie, il suo cambiamento, il nuovo lavoro).
Molto bello il personaggio dell'insegnante cieco, ed in generale tutte le scene con gli anziani.


Riguardo al cast, a parte Cameron Diaz, tutti gli altri personaggi sono ben diversi da come li avevo immaginati, anche se non è un male che Simon sia sensibilmente migliorato rispetto al suo corrispettivo cartaceo. La sua storia con Rose, inoltre, ha molto più spessore di quanto non ne abbia nel libro.


domenica 19 maggio 2013

La Regina dei Draghi

Autore: George R.R. Martin
Titolo originale: A Clash of Kings - Book two of A Song of Ice and Fire
Volume: 4 di 12 de "Le cronache del Ghiaccio e del Fuoco"

---

[attenzione: SPOILER]

Questa volta non posso dire "migliore del precedente": il grande entusiasmo con cui avevo accolto questa nuova "puntata" delle Cronache è infatti è andato via via scemando con il procedere della storia.
Questo quarto volume (o secondo, volendo seguire la divisione originale) è molto meno energico dei precedenti, meno appassionante, con parecchi momenti di stanca.
Mi ha lasciata di stucco la morte più o meno subitanea di Renly (accorsa, se non erro, nelle prime trenta pagine): avrei voluto conoscere meglio questo personaggio, che sembrava abbastanza interessante, e vederlo interagire con gli altri per più di qualche secondo.
La sua morte si collega ai sortilegi di Melisandre, personaggio che aveva suscitato il mio interesse ne Il regno dei lupi, ma che in questo volume mi ha parecchio deluso. E' vero che ci troviamo di fronte ad un fantasy, ma Melisandre che partorisce un'ombra assassina (un'ombra assassina!) davanti ad una grata per provocare la morte di un uomo rinchiuso tranquillamente nel suo castello, mi è sembrato davvero troppo, oltre ad un artificio narrativo piuttosto bruttino, ed un'azione poco leale davvero non degna di un personaggio come Stannis Baratheon.
Sottotono l'adorata Cersei, che complotta graziosamente in silenzio ma con scarsi risultati, mentre sempre grandioso Tyrion, secondo me vera anima di questo volume. Vederlo insieme a Varys, poi, altro personaggio che mi piace molto, con le sue morbide pantofole o gli impensabili travestimenti, è davvero un piacere. Spero solo che con l'arrivo di Tywin Lannister a riprendere il suo posto da Primo Cavaliere, la figura del Folletto non entri nell'ombra. Quasi si fa il tifo per i Lannister solo per lui.
Molto bella la scena della battaglia, con un altofuoco dotato quasi di vita propria, ma troppo repentina la sua conclusione: Stannis sconfitto. Ma come? Quando? Perché? E lui dov'è finito?
Di nuovo interessanti i capitoli dedicati ad Arya, mi è piaciuto molto il suo rapporto con Jaqen H'ghar, e per un attimo ho sperato che la piccola andasse con lui, in modo che la storia si aprisse verso altri orizzonti e raccontasse altre meraviglie. Mi auguro che in futuro si indaghi sui risvolti psicologici derivanti dall'aver vissuto tali terribili esperienze nell'infanzia (sempre che Arya riesca a diventare adulta: non credo sia destinata a morire tanto presto, ma non mi stupirei se mi sbagliassi).
Veniamo a Theon. Aveva praticamente tatuato la scritta "traditore" sulla fronte fin dal primo volume, ma vederlo prendere Grande Inverno è stato davvero un brutto colpo (e se anche il personaggio di Tyrion, che è un Lannister, ne è stato dispiaciuto, è tutto dire...). La questione dei bambini mi ha preso molto, e forse per la prima volta ho saltato capitoli e capitoli per sapere cosa ne fosse stato davvero dei piccoli Stark.
Odioso il bastardo di Bolton,spero che anche lui ci lascerà presto in una battaglia di cui non leggeremo.
Noiosetta la storyline di Daenerys, eccetto la scena nella Casa degli Eterni. Forse un pò troppo semplice la risoluzione finale dei suoi problemi al porto.
Notevole la scena tra Catelyn e Jaime. Lo Sterminatore di Re sarà anche odioso e senza dignità, ma il suo scambio di battute con la vedova Stark è uno dei più belli fino ad ora (e mi ha fatto sorgere un orrendo dubbio: Robert sapeva?).

---

Retro copertina: Mentre la cometa di sangue continua a brillare nel cielo dei Sette Regni, la Guerra dei Re prosegue senza esclusione di colpi. Robb Stark conquista una vittoria dietro l'altra, arrivando a minacciare le piazzeforti dei Lannister; dal canto suo anche l'astuto Tyrion fatica a tenere sotto controllo il proprio reame. Intanto nella fortezza maledetta di Harrenal il crudele lord Tywin Lannister si sta preparando a marciare verso occidente per affrontare Stark. Ma qualcun altro sta tessendo la sua inesorabile tela di morte. Infatti all'estremo Nord, oltre la Barriera di ghiaccio, forze oscure vanno facendosi sempre più minacciose e sempre più incombenti. Solo Jon Snow con un pugno di Guardiani della notte può difendere il regno degli uomini dall'invasione di barbari e giganti. Uno scontro da cui dipenderà l'esistenza stessa dei Sette Regni.

---

Giudizio personale: 4/5

---

Volumi precedenti:
Il Trono di Spade
Il Grande Inverno
Il Regno dei Lupi

---

Gli eventi de Il regno dei lupi e La regina dei draghi sono raccontati nella seconda serie dello show HBO Game of Thrones, con qualche incursione nel volume successivo, Tempesta di spade.


Diversamente dalla prima stagione, questa non è stata aderentissima ai romanzi, ma ciò ha suscitato in me la curiosità di vedere cosa fosse cambiato ed in che modo.
Alcune scelte sono state azzeccatissime, come quella di rendere Arya coppiera di Tywin Lannister piuttosto che di Roose Bolton, il che ha portato la piccola Stark ad interagire con il vecchio leone, in alcuni dei confronti tra i più belli della serie. E' stato però un peccato che in questo modo molte delle avventure di Arya ad Harrenal siano state cassate.
Ho trovato invece quanto meno assurda la scelta di far giacere Osha con Theon senza che la donna potesse ucciderlo - in quanto non previsto dalla storia originale -, come fa invece prontamente con l'uomo di guardia (ed in rete molti non lettori si sono chiesti il perché di questa incongruenza).


Non sono mancati, questa volta, momenti di stanca: ho trovato noiose quasi tutte le scene con Jon Snow (ed Ygritte, con i suoi denti dritti e bianchissimi quasi fosse appena uscita da uno studio dentistico, non è stata per niente convincente come bruta), per non parlare di quelle con Robb e Talisa. Questa fa le veci di quella che in Tempesta di Spade è Jayne Westerling, ma la sua storia con il nuovo re del Nord non è né appassionante né interessante.


Troppo minutaggio è stato concesso ad Emilia Clarke e alla sua Daenerys, in scene spesso inutili e ripetitive, il che, ahimè, ha reso il personaggio un tantino antipatico. Bello il passaggio nella casa degli Eterni, con Drogo e il bambino (un meraviglioso cuccioletto), ed anche il modo in cui la regina - finalmente di nuovo forte ed anche crudele, condannando a morte certa la sua serva e Xaro Xhoan Daxos - si procura il denaro per le navi, lasciando da parte un Magistro Illyrio probabilmente non necessario ai fini della storia.


Mi è piaciuto molto come sono stati resi i sogni da lupo di Bran (mi chiedevo proprio come avrebbero fatto), ed anche la scena della morte di Renly, piuttosto aderente al romanzo. Tanto spazio viene dato a Margaery Tyrell, più matura e maliziosa che nei libri, e che avevo immaginato molto più carina (probabilmente sono una delle poche persone a non amare Natalie Dormer).


Come ho già detto più volte, i confronti tra i personaggi in Game of Thrones regalano alcune tra le scene più belle della serie, e questa seconda stagione ne è stata particolarmente ricca: da ricordare, oltre a quelle già citate tra Arya e Tywin, il confronto tra Cersei e Tyrion nella settima puntata, e quelli Cersei/Sansa, Sansa/Mastino e Theon/Yara.
Notevole anche la scena del giuramento di Bryenne a Catelyn, mentre è stata molto commovente la morte del maestro Luwin. Diversa rispetto al libro, ma più bella e romantica, la parte che vede Shae (qui dama di compagnia di Sansa e non di Lollys Tanda) far visita a Tyrion dopo la battaglia delle Acque Nere.


Proprio le scene a Blackwater sono state davvero molto belle, soprattutto all'arrivo della nave, mentre ho trovato piuttosto bruttina la resa dello scoppio verde dell'altofuoco.
Il finale è stato un pò affrettato, per molti non lettori non è apparsa chiara la vicenda e la scelta di Qhorin il monco, né cosa sia successo a Grande Inverno dopo che Theon è stato tramortito dai suoi uomini.
L'ultimissima scena è stata invece di grande impatto visivo, anche se per il momento sospendo il giudizio sugli Estranei, niente altro che zombie albini dagli occhi azzurri.


La sigla si arricchisce dei nuovi luoghi della storia, Qarth, Harrenal, la Roccia del Drago e Pike. La resa di quest'ultima, in particolare, mi è piaciuta molto, è proprio come l'avevo immaginata leggendo i libri.




venerdì 17 maggio 2013

Shopping con Jane Austen

Autrice: Laurie Viera Rigler
Titolo originale: Confessions of a Jane Austen addict

---

Shopping con Jane Austen è un libro davvero molto divertente.
La protagonista, Courtney, americana, si risveglia d'improvviso nei panni - e nel corpo - di Miss Jane Mansfield, inglese. Nel XIX secolo.
La cosa non è di sicuro delle più normali, la situazione si rivela sin da subito disperata, e la nostra protagonista teme per la propria salute mentale, eppure affronta quella strana realtà in modo da strapparci più di un sorriso.
La sua vita - o, meglio, quella di Miss Manfield - non è delle più semplici: la donna, infatti, ha trent'anni, un'età alla quale, nell'Ottocento, si era considerate ormai delle "zitelle" senza speranza, e la madre, una sorta di Mrs Bennet molto meno affettuosa, non perde occasione di ricordarglielo.
Un richiamo ad Orgoglio e Pregiudizio è anche la figura del padre di Jane, molto simile a Mr Bennet, un uomo che ama teneramente la figlia, fa di tutto per evitare la sgradevole moglie, e si rifugia nel suo studio in cui dipinge tele che precorrono i tempi.
Courtney ha sempre adorato i romanzi di Jane Austen, ma, una volta catapultata suo malgrado nella società in cui quei romanzi sono ambientati, si rende conto che essa non è fatta solo di balli, inchini, sguardi innamorati e bei vestiti. Scopre una terribile mancanza d'igiene, osserva le condizioni di vita a cui sono costretti i servi, l'ipocrisia e la cattiveria delle classi più elevate, ma, soprattutto, la colpisce la condizione della donna, che già Jane Austen aveva largamente criticato nelle sue opere. Courtney, infatti, non può uscire da sola, non ha privacy, una sola parola calunniosa potrebbe rovinarle la vita, non può avere altre ambizioni se non quella di sposarsi, e si sente vista solo come potenziale madre e moglie ubbidiente. Tutto ciò la impressiona a tal punto da farle esclamare: "Come ho potuto idealizzare questo mondo?". Una domanda che si pone, seppur indirettamente, anche la protagonista di Definitely not Mr. Darcy, che, come Courtney/Jane, scopre tutto ciò che c'è di negativo sotto la patina di romanticismo attraverso la quale tendiamo a guardare quel periodo.
Sul versante della storia d'amore della protagonista, ammetto che mi sarei aspettata qualcosa di più prevedibile, mentre sono rimasta piacevolmente sorpresa da come si sono svolti gli eventi; mi è sembrata invece fuori contesto la scena nella serra, e non per ciò che accade, ma perché mi ha dato l'impressione di essere saltata fuori da un altro romanzo.
Molto bello il momento in cui Mr Edgeworth "trasfigura" in Wes, quasi da film; noiosa invece la lettera finale di Jane, con una lunghissima spiegazione di cui non si sentiva davvero il bisogno.
Nel romanzo compare in un piccolo "cameo" anche Jane Austen. Pensavo che la cosa non mi sarebbe piaciuta, invece l'autrice è stata molto brava e, soprattutto, ha fatto in modo che la Austen non avesse parte attiva o determinante nella storia raccontata.

---

Retro copertina: Los Angeles, XXI secolo. Courtney va pazza per i romanzi di Jane Austen e, quando becca il futuro marito con un'altra, si tuffa per l'ennesima volta tra le pagine di Orgoglio e Pregiudizio, insieme con una robusta dose di vodka.
Gran Bretagna, XIX secolo. Courtney si ritrova in una sontuosa magione inglese, intrappolata nelle vesti di Miss Mansfield, "zitella" trentenne, simile in tutto e per tutto a un'eroina della sua amatissima scrittrice. Una situazione paradossale, che dà vita a un romanzo delizioso, ironico, davvero originale.

---

Giudizio personale: 5/5


domenica 12 maggio 2013

La città e le stelle - Citazioni

" Ma una cosa era l'immaginare e il sospettare e il fare ipotesi, e un'altra cosa era il sentire quei sospetti confermati al di là di ogni possibile dubbio."

--

" Noi non ci rendiamo nemmeno conto dell'esistenza di queste leggi, ma le obbediamo ".

--

" ... noi pensiamo di avere una libera scelta, e una libera volontà, ma come possiamo esserne certi? ".

--

" Giudica quindi dai miei atti, anche se sono pochi, piuttosto che dalle mie parole, anche se sono molte ".

--

" Per quanto l'Universo e i suoi grandi misteri potessero attirarlo, era là che era nato, e quello era il luogo al quale apparteneva. Non l'avrebbe mai soddisfatto, eppure lui vi avrebbe sempre fatto ritorno".

--

" ... la geometria di un sogno sfida la logica e non produce sorpresa a chi sogna ... ".

--

" C'è una particolare tristezza nel raggiungimento di una meta a lungo agognata, nel sapere che un obiettivo per molto tempo vagheggiato è stato finalmente raggiunto, e che la vita deve essere rimodellata verso nuovi scopi ".

--

Qui la scheda del libro

Indice degli autori

A

A.A.V.V.
- Fiabe francesi
- Once upon a time - Shadow of the queen

Adams, Alexa
Becoming Mrs Norris
- First Impressions

Adriani, Susan
- Darkness falls upon Pemberley

Agrati, Gabriella
- Merlino l'incantatore - Vol.1

Aidan, Pamela
- Per orgoglio o per amore
- Tra dovere e desiderio
- Quello che resta

Aiken, Joan
- I Watson e Emma Watson

Akeret, Robert U.
- L'uomo che si innamorò di un orso bianco
- L'uomo che si innamorò di un orso bianco (Citazioni)

Alameddine, Rabih
- Hakawati - Il cantore di storie

Alberoni, Francesco
- Il mistero dell'innamoramento

Albom, Mitch
- Le cinque persone che incontri in cielo (Citazioni)

Alcott, Luoisa May
- Piccole donne
- Le piccole donne crescono

Allende, Isabel
- Inés dell'anima mia
- Ritratto in seppia
- La figlia della Fortuna
- Eva Luna
- D'amore e ombra
- Inés dell'anima mia (Citazioni)
- La figlia della Fortuna (Citazione)

Amado, Jorge
- Vita e miracoli di Tieta d'Agreste (Citazioni)

Aminadra, Karen
- Charlotte

Andersen, Hans Christian
- Fiabe

Anderson, Rachael
- Righting a wrong

Angela, Piero
- Viaggio dentro la mente

Anonimo
- La principessa di Sumiyoshi

Apuleio
- La favola di Eros e Psiche

Archer, Juliet
- Persuade me

Asano, Inio
- La ragazza in riva al mare

Asher, Jay
- Prima del futuro

Ashihara, Hinako
- Piece 1
- Piece 2
- Piece 3
- Piece 4
- Piece 5
- Piece 6
- Piece 7
- Piece 8
- Piece 9
- Piece 10

Austen, Jane
- Emma
- L'Abbazia di Northanger
- Mansfield Park
- I Watson e Emma Watson
- Amore e amicizia
- Orgoglio e Pregiudizio (Citazioni)
- Persuasione


B

Bach, Richard
- Nessun luogo è lontano
- Un ponte sull'Eternità (Citazioni)

Baricco, Alessandro
- Questa storia
- Questa storia (Citazioni)
- City (Citazioni)
- Oceano mare (Citazioni)
- Seta (Citazioni)

Bebris, Carrie
- Orgoglio e Preveggenza
- Sospetto e Sentimento

Becton, Jennifer
- Charlotte Collins

Bedini, Raffaella
- La solitudine dell'amore

Bellonci, Maria
- Lucrezia Borgia

Benneton, Nina
- Compulsively Mr Darcy

Benni, Stefano
- Il bar sotto il mare

Bodard, Lucien
- La valle delle rose

Bolton, Sharon
- Sacrificio

Bower, Sarah
- I peccati dei Borgia

Bradbury, Ray
- Fahrenheit 451 (Citazioni)

Bray, Ayr
- Pemberley mistletoe

Bronte, Anne
- Agnes Grey

Bronte, Charlotte
- Shirley
- Jane Eyre

Bronte, Emily
- Cime tempestose

Brook, Meljean
- La stirpe

Brooks, Terry
- La spada di Shannara (Citazioni)

Brown, Dan
- Il Codice Da Vinci (Citazioni)

Bulgakov, Michail
- Il maestro e Margherita

Burnett, Frances H.
- Il piccolo Lord


C

Caldwell, Ian
- Il Codice del Quattro
- Il Codice del Quattro (Citazioni)

Camus, Albert
- La peste (Citazioni)

Capote, Truman
- Colazione da Tiffany

Capuana, Luigi
- C'era una volta... fiabe

Cardella, Lara
- Volevo i pantaloni

Carriger, Gail
- Soulless

Carrol, Lewis
- Alice nel Paese delle Meraviglie
- Attraverso lo specchio (e ciò che Alice vi trovò)

Carron, Francesco
- La vita della Marchesa di Pompadour

Carter, Angela
- La bottega dei giocattoli

Castle, Richard
- Heat wave
- Heat wave (Citazioni)
- Naked Heat
- Heat rises
- Frozen Heat
- Deadly Heat

Céline, Louis-Ferdinand
- Morte a credito (Citazioni)

Chan, Crystal S.
- The scarlet letter
- Emma
- Great expectations
- Sense and sensibility

Christensen, Rachelle J.
- Veils and vengeance

Christie, Agatha
- Dieci piccoli indiani
- C'è un cadavere in biblioteca
- Un cavallo per la strega
- Miss Marple: Nemesi

Clarin (Leopoldo Alas)
- La Presidentessa
- La Presidentessa - Citazioni

Clarke, Arthur C.
- La città e le stelle
- La città e le stelle (Citazioni)

Coe, Jonathan
- La casa del sonno

Coelho, Paulo
- Manuale del guerriero della luce (Citazioni)
- L'Alchimista (Citazioni)

Colfer, Chris
- La Terra delle storie - L'incantesimo del desiderio

Cox, Josephine
- Il viaggio

Cox, Karen M.
- Find wonder in all things

Croft, J. Marie
- Love at first slight


D

De Bernieres, Louis
- Il mandolino del Capitano Corelli

De Crescenzo, Luciano
- I grandi miti greci

De Longe, Peter
- La casa degli inganni

De Mello, Anthony
- Messaggio per un'aquila che si crede un pollo (Citazioni)

Deresiewicz, William
- La vita secondo Jane Austen

Diamant, Anita
- La tenda rossa

Dick, Philip K.
- La svastica sul sole (Citazioni)

Dickens, Charles
- Grandi speranze

Divakaruni, Chitra Banerjee
- Il fiore del desiderio
- Il fiore del desiderio (Citazioni)

Dixon, Heather
- Enchanted

Dixon, P O
- Almost persuaded: Miss Mary King
- Lady Elizabeth
- Only a heartbeat away
Still a young man: Darcy is in love

Doblin, Alfred
- Berlin Alexanderplatz (Citazioni)

Doornebos, Karen
- Definitely not Mr. Darcy

Due, Tananarive
- Ghost summer: stories


E

Eberhart, Carolyn
- A Darcy Christmas

Ebershoff, David
- La 19a moglie

Eckstut, Arielle
- Orgasmo e pregiudizio

Edgerton, Lucia
- Mrs Dashwood returns

Edwards, Kim
- Figlia del silenzio

Ellroy, James
- Dalia nera

Enquist, Per Olov
- Il medico di corte (Citazioni)


F

Faletti, Giorgio
- Io uccido (Citazioni)

Fallaci, Oriana
- Lettera a un bambino mai nato

Fantaskey, Beth
- Promessi vampiri

Ferranti, Marie
- La principessa di Mantova

Fielding, Helen
- Il diario di Bridget Jones
- Che pasticcio, Bridget Jones!

Fitzgerald, Francis Scott
- The curious case of Benjamin Button
- Il grande Gatsby
- Il grande Gatsby - Citazioni

Flaubert, Gustave
- L'educazione sentimentale
- Madame Bovary
- Madame Bovary (Citazioni)

Fléchais, Amélie
- The little red wolf

Flinn, Alex
- Beastly

Flynn, Gillian
- L'amore bugiardo

Fogazzaro, Antonio
- Malombra
- Malombra (Citazioni)

Forrest, Stephanie
- The American's guide to Downton Abbey - Season 5

Forster, Edward Morgan
- Casa Howard
- Camera con vista (Citazioni)

Forte, Franco
- Roma in fiamme

Fox, Paula
- Il silenzio di Laura (Citazione)

Fraser, Antonia
- Le sei mogli di Enrico VIII


G

Garcia Marquez, Gabriel
- Memoria delle mie puttane tristi

Gautier, Théophile
- Il romanzo della mummia

Gibran, Kahlil
- Il Profeta
- Il Profeta (Citazioni)

Golden, Arthur
- Memorie di una Geisha (Citazioni)

Good, Rachel J.
- Change of heart

Gordon, Noah
- Medicus

Grad Powers, Marcia
- La principessa che credeva nelle favole

Graham, Heather
- Identikit di un incubo

Gramellini, Massimo
- L'ultima riga delle favole

Grange, Amanda
- Il diario di Mr Darcy
- A Darcy Christmas

Grangé, Jean-Christophe
- I fiumi di porpora (Citazioni)

Grant, Grace
- Vite in bianco e nero

Graves, Lisa
- Her majesty

Gray, John
- Gli uomini vengono da Marte le donne da Venere
- Gli uomini vengono da Marte le donne da Venere (Citazione)

Groening, Matt
- The Simpsons - Benvenuti a Springfield

Grossman, David
- Che tu sia per me il coltello (Citazioni)


H

Hahn, Jan
- An arranged marriage

Hanabusa, Yoko
- Emma

Harris, Charlaine
- Finché non cala il buio
- Morti viventi a Dallas
- Il club dei morti
- Morto per il mondo
- Morto stecchito
- Decisamente morto

Harrison, Noelle
- Una piccola parte di me
- Una piccola parte di me (Citazioni)

Hathaway, Mary Jane
Emma, Mr. Knightley, and chili-slaw dogs

Heyer, Georgette
- Il Dandy della Reggenza

Himekawa, Akira
- The legend of Zelda - A Link to the past

Hoffman, Paul
- La mano sinistra di Dio
- Le quattro cose ultime
- Il battito delle sue ali

Hollingsworth, Paula
- The spirituality of Jane Austen

Holmes, Michele Paige
- First light

Homes, A.M.
- La figlia dell'altra
- La fine di Alice

Hopcke, Robert H.
- Nulla succede per caso (Citazioni)

Hugo, Victor
- I Miserabili (Citazioni)


I

Ikeda, Riyoko
- Elisabetta

Ishiguro, Kazuo
- Non lasciarmi



J

Jace, Cameron
- Snow White Blood Red
- Ashes to ashes, cinder to cinder
- Beauty never dies
- Ladle rat rotten hut

James, Henry
- Washington Square
- Ritratto di signora (Citazioni)

James, P.D.
- Morte a Pemberley

James, Rebecca
- Beautiful Malice

Jeanty, Georges
- Buffy the Vampire Slayer - La lunga strada verso casa

Joseph, Nic
- Boy, 9, missing


K

Kalogridis, Jeanne
- Alla corte dei Borgia
- Il patto con il Vampiro (Citazione)

Kampusch, Natascha
- 3096 giorni

Kennedy, Douglas
- Morte di un fotografo
- Morte di un fotografo (Citazioni)

Kerr, Melanie
- Follies past

Kesey, Ken
- Qualcuno volò sul nido del cuculo (Citazioni)

King, Joy Dawn
- A father's sins
- One love Two hearts Three stories

King, Stephen
- L'acchiappasogni (Citazioni)
- Misery (Citazioni)

Kundera, Milan
- Lo scherzo (Citazioni)

Kurimoto, Kaoru
- La spada di Paros - Vol.1


L

Lane, Maggie
- Jane Austen and names

Lang, Jennifer
- The twelve days of Christmas

Larsson, Stieg
- Uomini che odiano le donne
- La ragazza che giocava con il fuoco
- La regina dei castelli di carta

Latella, Cecilia
- In absentia

Lathan, Sharon
- A Darcy Christmas

Lawrence, David Herbert
Donne innamorate
Figli e amanti
- L'amante di Lady Chatterley
- L'amante di Lady Chatterley (Citazioni)

LeGrow, M. Alice
- Bizenghast Collector's edition Vol.1

Link, Charlotte
- La casa delle sorelle (Citazioni)

Lipperini, Loredana
- Ancora dalla parte delle bambine

Llenas, Anna
- Il buco

Long Mitchell, Steven
- The Pretender - Rebirth

Lowry, Lois
- The Giver - Il Donatore


M

MacAllister, P.J.
- Vite in bianco e nero

Mackler, Carolyn
- Prima del futuro

Mackrory, KaraLynne
- Bluebells in the mourning

Magini, Letizia
- Merlino l'incantatore - Vol.1

Magris, Claudio
- Danubio (Citazioni)

Mahmoody, Betty
- Mai senza mia figlia

Maire, Gilbert
- Rasputin

Maraini, Dacia
- Colomba (Citazioni)
- La lunga vita di Marianna Ucrìa (Citazioni)
- Voci (Citazioni)

Marias, Javier
- Domani nella battaglia pensa a me (Citazioni)

Martin, George R.R.
- Il Trono di Spade
- Il grande inverno
- Il regno dei lupi
- La regina dei draghi
- Tempesta di spade
- I fiumi della guerra
- Il portale delle tenebre
- Il dominio della regina
- L'ombra della profezia
- I guerrieri del ghiaccio
- I fuochi di Valyria
- La danza dei draghi

Mason, Richard
- Anime alla deriva (Citazioni)
- Noi (Citazioni)

Masters, Edgar Lee
- Antologia di Spoon River

Matsuri, Hino
- Vampire Knight - Volumi 1 a 6

Mawson, Robert
- La bambina Lazarus

Mazzantini, Margaret
- Non ti muovere (Citazioni)

McEwan, Ian
- Espiazione (Citazioni)

McKenzie, Octavia
- All Jane Austen's men - Mr Knightley & Captain Wentworth's journal, poems & love letters

McNamara, Ali
- Innamorarsi a Notting Hill

Mendoza, Pedro
- L'enigma Vivaldi
- L'enigma Vivaldi (Citazione)

Merini, Alda
- L'altra verità - Diario di una diversa

Metaphrog (Sandra Marrs and John Chalmers)
- The Little Mermaid

Miles, Elizabeth
- Il dono delle Furie

Miller, Sue
- Foto di famiglia
- Foto di famiglia (Citazioni)

Minami, Natsuki
- Descendants - The rotten to the core Trilogy - Book 1

Miyasaka, Kaho
- Real kiss

Mochizuki, Reiko
- Orgoglio e Pregiudizio - Il manga - Vol.1
- Orgoglio e Pregiudizio - Il manga - Vol.2
- Ragione e Sentimento

Moore Smith, Peter
- Rivelazione

Moravia, Alberto
- Il conformista (Citazioni)

Morelli, Raffaele
- Ciascuno è perfetto

Muell, Jason
Descendants - The rotten to the core Trilogy - Book 1

Murakami, Haruki
- 1Q84 - Libri 1 e 2
- 1Q84 - Libro 3
- 1Q84 - Libri 1 e 2 - Citazioni
- La fine del mondo e il paese delle meraviglie

Murakami, Ryu
- Blu quasi trasparente



N

Niffenegger, Audrey
- La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo (Citazioni)


O

O'Donnell, Tara
- Fanny Price, slayer of vampires

Oates, Joyce Carol
- La ragazza tatuata
- La ragazza tatuata - Citazioni

Odiwe, Jane
- Searching for Captain Wentworth

Oomerbhoy, Farah
- The last of the Firedrakes
- The rise of the Dawnstar

Orloff, Erica
- Tequila a colazione
- Colpo di... fulmine
- Diario di una signora del blues (Citazioni)

Ozcandarli, Sarah
- Revisit Mansfield Park


P

Padoan, Daniela
- Come una rana d'inverno

Patterson, James
- La casa degli inganni
- Il diario di Suzanne

Pavese, Cesare
- La luna e i falò (Citazione)

Perrault, Charles
- Fiabe (Citazione)

Picoult, Jodi
- Senza lasciare traccia
- Senza lasciare traccia (Citazioni)
- Un nuovo battito
- Un nuovo battito (Citazioni)

Plain, Belva
- La giostra d'argento

Prévert, Jacques
- Poesie d'amore e libertà (Citazioni)

Price, Sarah
- First Impressions - An Amish tale of Pride and Prejudice
- The matchmaker
- Mount Hope
- Second chances

Pulsipher, Misty Dawn
- Persuaded

Pye, Michael
- La camera degli annegati
- La camera degli annegati (Citazioni)


Q

Quinrose
- Alice in Heartland - Vol.1
- Alice in Heartland - Vol.2
- Alice in Heartland - Vol.3
- Alice in Heartland - Voll. 4 e 5
- Alice in Heartland - Vol.6
- Alice in Heartland 1 (Citazioni)


R

Radcliffe, Ann
- I misteri del castello di Udolpho - Parte I
- I misteri del castello di Udolpho - Parte II

Ramachandran, Vilayanur S.
- L'uomo che credeva di essere morto

Ramos, James
- That girl, Darcy

Ransom, Christopher
- La casa dei mai nati

Rea, Domenico
- Ninfa plebea

Reaves, Mallory
- Disney Beauty and the Beast

Rezzuti, Vincenzo
- Maria, Jolanda e lo slavo (Citazioni)

Rizza, Mary
- Charlotte's wedding

Rogers, Sharon Carter
- Baby Doll

Rostand, Edmond
- Cirano di Bergerac

Roth, Joseph
- Confessione di un assassino
- La marcia di Radetzky (Citazioni)

Rothfuss, Patrick
- Il nome del vento

Rowling, J.K.
- Harry Potter e la pietra filosofale
- Harry Potter e la camera dei segreti
- Harry Potter e il prigioniero di Azkaban
- Harry Potter e il calice di fuoco
- Harry Potter e l'Ordine della Fenice
- Harry Potter e il principe Mezzosangue

Roy, Arundathi
- Il dio delle piccole cose



S

Saffo
- Poesie (Citazioni)

Salgari, Emilio
- Jolanda, la figlia del Corsaro Nero
- Le due tigri

Schine, Cathleen
- L'evoluzione di Jane
- L'evoluzione di Jane (Citazioni)

See, Lisa
- La ragazza di giada

Setterfield, Diane
- La tredicesima storia

Shelley, Percy Bysshe
- Adone (Citazioni)
- Poesia (Citazioni)
- Epipsychidion (Citazioni)

Shmitt, Eric-Emmanuel
- Il bambino di Noè

Sienkiewicz, Henry
- Quo vadis?

Sigaloff, Jane
- Lost and Found

Simenon, Georges
- La prima inchiesta di Maigret
- L'ombra cinese

Sirois, Regina
- The truth about fragile things

Smith, Lisa Jane
- Il diario del vampiro - Il risveglio
- Il diario del vampiro - La lotta
- Il diario del vampiro - La furia
- Il diario del vampiro - La messa nera
- Il diario del vampiro - Il ritorno
- Il diario del vampiro - Scende la notte

Smith, Peter Moore
- Rivelazione
- Rivelazione (Citazioni)

Smith, Sherwood
- The poignant sting: homage toJane Austen's Emma

Sparks, Nicholas
- Le parole che non ti ho detto (Citazioni)

St. Clair Robson, Lucia
- Tokaido (Citazioni)

Starnes, Joana
- The subsequent proposal
- The second chance

Steel, Danielle
- L'anello

Stevens, Jacque
- Winter falls

Stradling, Rita
- Ensnared

Summers, Judith
- Chi prenderà Fluffy?


T

Tate, Kristy
- Grace in the mirror

Tennant, Emma
- Una ritrovata felicità

Terzani, Tiziano
- Un indovino mi disse (Citazioni)

Thomas, Scarlett
PopCo

Thomason, Dustin
- Il Codice del Quattro
- Il Codice del Quattro (Citazioni)

Thompson, Jamie Brook
- A real life fairy tale: Beauty and the Beast
- A real life fairy tale: Cinderella

Tolstòj, Lev
- Anna Karénina
- Anna Karénina - Citazioni

Troisi, Licia
- Cronache del Mondo Emerso I
- Cronache del Mondo Emerso II
- Cronache del Mondo Emerso III
- Cronache del Mondo Emerso III - Citazioni

Trope, Nicole
- Blame
- Forgotten

Tsuda, Masami
- Le situazioni di lui & lei - voll. 1 a 3
- Le situazioni di lui & lei - voll. 4 a 6
- Le situazioni di lui & lei - voll. 7 a 10
- Le situazioni di lui & lei - voll. 11 a 15
- Le situazioni di lui & lei - voll. 16 a 19
- Le situazioni di lui & lei - voll. 20 e 21


U

Updike, John
- Le streghe di Eastwick


V

Van Sickle, Craig W.
- The Pretender - Rebirth

Viera Rigler, Laurie
- Shopping con Jane Austen

Virgilio
- Eneide (Citazioni)

Volo, Fabio
- Le prime luci del mattino

Von Kleist, Heinrich
- La Marchesa di O*** e altri racconti


W

Wallner, Michael
- April in Paris

Watson, Winifred
- Un giorno di gloria per Miss Pettigrew
- Un giorno di gloria per Miss Pettigrew (Citazioni)

Weiner, Jennifer
- Vicino, sempre più vicino
- A letto con Maggie
- L'altra storia di noi

Wharton, Edith
- La scogliera
- La scogliera (Citazioni)
- Ethan Frome

Whedon, Joss
- Buffy the Vampire Slayer - La lunga strada verso casa

Whelchel, Lewis
- Dearly beloved

Whyte, Jack
- Io, Lancillotto - Il cavaliere di Artù

Wideman, John Edgar
- Due città

Winslow, Shannon
- The Darcys of Pemberley

Wylm, Anthony
- L'ira della mummia e La resurrezione della mummia


X


Y

Yeats, William Butler
- 33 poesie (Citazioni)

Yoshizumi, Wataru
- Marmalade boy - Volumi 1-2-3
- Marmalade boy - Volumi 4-5-6
- Marmalade boy - Volumi 7-8

Young, Paul
- Il rifugio (Citazioni)


Z

Zafon, Carlos Ruiz
- Marina
- Marina (Citazioni)
- L'ombra del vento (Citazioni)

sabato 11 maggio 2013

Qualcuno volò sul nido del cuculo - Citazioni

" ... pensavo che qualsiasi cosa fosse preferibile allo smarrirsi per sempre..."

--

" ... loro vedono in trasparenza attraverso di me come se non ci fossi... ".

--

" Vedevo la mia faccia nello specchio [...] e pensavo: Questo non sono io, questa non è la mia faccia ".

--

" ... ero soltanto quello che sembravo ... ".

--

" ... non ero stato io a cominciare a fingermi sordo: era stata la gente a comportarsi come se io fossi troppo stupido per udire, o vedere, o dire qualsiasi cosa ".