mercoledì 29 febbraio 2012

Beastly

Autrice: Alex Flinn
Titolo originale: Beastly

---

Non volevo che la spiacevole esperienza con Promessi vampiri mi lasciasse una brutta impressione riguardo gli young adult, così ci ho riprovato con Beastly, una riscrittura della famosa storia de La Bella e la Bestia.
La "Bestia" questa volta è Kyle, un ragazzo sedicenne (avrei preferito dei protagonisti con qualche anno in più, ma visto il target, non poteva essere altrimenti), figlio di un ricco anchorman, nonché allievo più popolare di una prestigiosa scuola privata.
A trasformarlo è una strega per l'occorrenza trasformatasi in una ragazza, di cui il nostro si prende gioco senza troppi complimenti.
E' così che si compie il maleficio, con il bellissimo ragazzo trasformato in una terribile bestia con tanto di artigli e confinato in un palazzo-prigione da un padre assente che ormai si vergogna di lui.
Come nella classica fiaba, solo il vero amore potrà liberare Kyle dall'incantesimo, ma il tempo stringe: se entro due anni nessuna ragazza si sarà innamorata di lui nonostante il suo aspetto, nulla potrà più essere fatto.
"Candidata" al difficile compito è Linda, una ragazza non bellissima che ama leggere, e che viene "barattata" in cambio della libertà da un padre disamorato e tossicodipendente.
Gli elementi de La Bella e la Bestia ci sono tutti: lo specchio magico, la rosa, la gita sulla neve (di sapore disneyano), gli aiutanti del protagonista, questa volta un insegnante privato cieco e una collaboratrice domestica immigrata, Magda, il tutto trasposto in una New York moderna e complicata, dove l'apparire sembra essere l'unico valore.
Beasly è un romanzo scritto in modo semplice ma anche piuttosto bene, con una trama che riesce a non annoiare benché il lettore sappia benissimo come si evolverà la storia, sapientemente attualizzata per appassionare anche i meno giovani.
Ho apprezzato molto il sincero cambiamento di Kyle e la sorpresa finale riguardante Magda, nonché la denuncia della superficialità e spesso della crudeltà di  molti adolescenti.
Un pò deludente la scena della trasformazione della Bestia in ragazzo, svoltasi troppo in fretta e poco coinvolgente.

---

Retrocopertina: Kyle Kingsbury è ricco, bello e popolare. A scuola è considerato quasi un dio, è abituato a prendersi gioco di tutti e quando arriva Kendra, una ragazza bruttina ed emarginata, decide di farle un terribile scherzo. Non può sapere che lei, una strega sotto mentite spoglie, lo maledirà per la sua crudeltà, tramutandolo in una bestia. Orribilmente deturpato, Kyle è costretto a vivere isolato nell’appartamento-prigione in cui il padre l’ha confinat per nasconderlo. Due anni: questo il tempo che Kyle ha per spezzare l’incantesimo, e l’unico modo è innamorarsi ed essere riamato. Altrimenti rimarrà così per sempre.


---

Giudizio personale: 4/5

---

Aggiornamento 13/04/2013

E' del 2011 il film Beastly, tratto dal romanzo di Alex Flinn. 
Alex Pettyfer è il protagonista Kyle, Vanessa Hudgens è Lindy, Mary-Kate Olsen la strega Kendra, Peter Krause il padre di Kyle e Neil Patrick Harris l'insegnante Will.


Non amo Vanessa Hudgens, ma, benché non corrisponda fisicamente alla Lindy del libro, non è male nei panni della protagonista femminile; mi è piaciuta molto Mary-Kate Olsen, una strega quasi perfetta, mentre Peter Krause sembra davvero poco a suo agio nei panni dell'anchorman Rob.
Deludente la "Bestia", niente di più che un ragazzo con qualche cicatrice, tatuaggi e piercing; niente artigli, o elementi davvero mostruosi o ripugnanti.
Grande assente lo specchio, secondo me indispensabile in qualsiasi retelling de La Bella e la Bestia.
La storia di Magda è leggermente diversa, ma non è un male, in quanto permette il finale da "contrappasso".
In sostanza, un film che può rivelarsi piacevole soprattutto per un pubblico più giovane, ma che risulta deludente per chi spera di vedere una bella trasposizione del romanzo.



0 commenti: